Scoprire l’arte passeggiando

Attualità | 18/5/2023

Torna, dal 25 maggio al 4 giugno, LanaLive, l’appuntamento con l’arte nel paese ddel Burgraviato. Il titolo di questa edizione è “Walking Connections”: durante alcune passeggiate ed escursioni attraverso Lana si creerà una rete che unisce e intreccia il territorio e le persone. Una serie di tour inaspettati, sconosciuti e sorprendenti consentirà ad artisti di diverse discipline e vari esperti di incontrarsi con i residenti e tessere connessioni.

La manifestazione nel suo complesso disegnerà una rete di punti di riferimento e intuizioni, che non solo arricchiranno Lana, ma daranno una visione di come una società può essere unita con mezzi culturali, oggi e in futuro. La mostra “Tales of the Future” inaugurerà LanaLive giovedì 25 maggio dalle 19: l’esposizione, curata da Sofia Margesin e Angela Zittel presso il magazzino frutticolo Rudolf Margesin (via Schnatterpeck 15) a Lana di Sotto, costruisce un ponte tra Berlino e l’Alto Adige e porta a Lana installazioni sperimentali e opere d’arte che si confrontano con le forme del continuo avanzamento della tecnologia e il loro impatto sulla convivenza.

L’emozionante relazione tra uomo e macchina sarà presentata in un vecchio magazzino frutticolo attraverso installazioni, opere generate dall’intelligenza artificiale, video e fotografie. Gli artisti espositori sono Ugne Agrypnia, Anastasya Cherepanova, Damian Pfattner, Nikita Nikitin, Marlon Nicolaisen, Johannes Lex, Simon Perathoner, Leevke Succow e Johannes Thiel. La mostra è aperta tutti i giorni fino a domenica 28 maggio, dalle ore 16 alle 20. Il discorso d’inaugurazione sarà tenuto da Jörg Zemmler.

Venerdì 26 maggio, con partenza alle 17 dalla biblioteca civica Kultur. Lana, si terrà un’escursione artistica alla mostra Kunst aus der Kiste, allestita da [kunstwerk] krastal e LanaArt a Lana di Sopra, Lana di Mezzo e Lana di Sotto. Il tour si concluderà alle 19.30 al Museo altoatesino della Frutticoltura, dove l’artista milanese Enzo Umbaca presenterà i risultati della ricerca iniziata lo scorso anno nell’ambito del progetto Abrufen e li consegnerà all’Archiv.Lana durante una performance.

UN ESPERIMENTO

Sabato 27 maggio alle 14.30, Schnitzeljagd – jagt Schnitzel di Annika Terwey inviterà a un esperimento artistico-sociale lontano dagli spazi artificiali del Web e attraverso Lana, dove nuove persone incontrano vecchi sconosciuti e intraprendono insieme un viaggio di scoperta. Lungo il percorso i partecipanti avranno la possibilità di raccogliere impressioni, sapori e idee diverse: dalla cultura alla cucina al dialogo. 

Domenica 28 maggio, dalle ore 18, presso il Bach- und Gerengut (di fronte al magazzino frutticolo Rudolf Margesin) si concluderà il primo fine settimana di LanaLive con il finissage della mostra “Tales of the Future”, uno speed dating informale, una performance di Silvia Morandi e un concerto della band berlinese “niuee”. I musicisti creeranno paesaggi sonori coinvolgenti e meditativi che fondono ad arte campionamenti, strumenti e voce. 

Lunedì 29 maggio, alle ore 19, LanaLive farà tappa a Bolzano per la Bolzanism Walk Manhattan, un avvincente tour teatrale che permetterà di vivere in prima persona la storia e le persone del quartiere Don Bosco. 

IL PONTE MELODICO

Venerdì 2 giugno alle ore 18 il giovane artista Jonathan Zwießler, laureato alla Facoltà di Arti e Design della Libera Università di Bolzano, trasformerà il vecchio ponte della ferrovia Lana Postal in un punto d’incontro simbolico con con il suo melody of encounters. Il ponte stesso diventerà un grande strumento musicale e chi lo attraverserà musicista: un’esperienza suggestiva, sospesi sull’acqua, in un paesaggio sonoro autogenerato. Punto d’incontro alle ore 18 è la stazione di Lana-Postal.

L’installazione è preceduta da un laboratorio condiviso, durante il quale i visitatori trasformeranno vari oggetti in strumenti e li utilizzeranno per suonare sul ponte. Gli oggetti che solitamente appartengo allo spazio privato incontreranno in uno spazio, che è pubblico, l’architettura del ponte. Questa nuova relazione si rifletterà in una registrazione intitolata “melody of encounters”. Inizio alle 16.

Sabato 3 giugno, con il titolo “From A to P”, si svolgerà una giornata escursionistica curata dalla guida Markus Breitenberger in collaborazione con il Comitato per l’educazione permanente di Lana e di Lagundo. Il ritrovo per l’escursione è previsto alle ore 9 presso la stazione di Rablà. Con la funivia Aschbach si salirà in quota e, dopo una visita alla vecchia scuola di Rio Lagundo, ora adibita a centro educativo “werkSTOTTschual”, l’escursione proseguirà con l’accompagnamento musicale dei Pasui (Johanna Springeth, Barbara Grimm e Volker Klotz) attraverso il Monte San Vigilio (picnic dallo zaino) fino alla stazione di monte della ormai dismessa funivia Pavicolo, dove l’artista Maria Walcher presenterà un’installazione. “From A to P” non sarà solo un’escursione sul Monte San Vigilio, ma anche un collegamento tra due funivie: una è di nuova costruzione, di design moderno e molto utilizzata, la seconda, invece, ha improvvisamente cessato la sua attività dopo più di 50 anni di servizio e si mostra oggi come sorta di monumento all’antimobilità. Dopodiché si scenderà alla locanda Forsthof per prendere l’autobus di linea fino a Lana. Ai partecipanti si chiede di portare con sé scarpe buone, abbigliamento resistente alle intemperie, pranzo al sacco.

La sera dello stesso giorno alle ore 21, la banda cittadina Bürgerkapelle Lana e il coro femminile Raindrops si “connetteranno” per dare vita ad una “opera d’arte totale” arrangiata da Ivan Marini con rock, pop, gospel e blues di Elvis Presley. L’intera la comunità è invitata.

IL GRAN FINALE

LanaLive si concluderà domenica 4 giugno con “Il sogno del cammino”, un incontro con successiva escursione alla Dria al Fos con l’autore dell’omonimo libro, Antonio Moresco. Il ritrovo è previsto alle ore 11 presso il Bar Ai Laghetti di Ruffrè-Mendola. L’evento si svolgerà in collaborazione con CRATere.

La partecipazione agli eventi è gratuita; per adesioni: info@lanalive.it

Autore: Luca Masiello

Rubriche

Editoriale

Autogol

Meritoriamente nelle ultime settimane le forze dell’ordine hanno effettuato un lunga serie di con...

Mostra altri
Editoriale
Senza Confini

Linea rossa. Abusi nella libertà di espressione

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e o...

Mostra altri
Senza Confini
Scorci del capoluogo

Il Centro dedicato a Padre Bertoldo Röllin

Vi sono persone alle quali non è stata dedicata una via o piazza, ma si è cercato di perpetuarne ...

Mostra altri
Scorci del capoluogo
La Scena Musicale

Intingoli di metà primavera

Look Back, il disco di Peter Burchia uscito proprio un paio di anni fa in questo periodo, è senza...

Mostra altri
La Scena Musicale
Racconti dalla Bassa

I nomi antichi della Val D’Adige

La toponomastica è da decenni uno dei temi più controversi nella nostra provincia. A ben guardare...

Mostra altri
Racconti dalla Bassa
Tra storia e architettura

L’officina di Galileo Chini a Merano

Incredibilmente ricca, varia e di successo fu l’intera vita di questo artista che frequentò con l...

Mostra altri
Tra storia e architettura
#qui_foodstories

Avocado Toast

INGREDIENTI 3 fette di pane integrale3 uova1 Avocado1/2 limone12 noccioleMicrogreens di girasole ...

Mostra altri
#qui_foodstories
Vivere per l’arte

Amedeo Masetti

Appassionato d’arte Amedeo Masetti, bolzanino di nascita e meranese d’adozione, ha lavorato per a...

Mostra altri
Vivere per l’arte