Scout in viaggio sulla rotta della speranza

Attualità | 8/9/2022

Scoprire come si vive “sulla strada”, conoscere le storie di chi affronta viaggi disperati, cosa avviene dopo e prima degli sbarchi, come si vive da migrante nel nostro Paese e in Europa: è con questo scopo che i ragazzi del clan “Vento sottile” del gruppo scout Merano 1 hanno intrapreso la propria route, un campeggio estivo che si basa su un percorso fatto interamente a piedi sulle tracce dei viaggi della speranza dei migranti attraverso il nostro Paese.

“Fare strada non è solo perdere ore di cammino per spostarsi dal punto A al punto B: sulla strada abbiamo modo di vedere con i nostri occhi luoghi pieni di significato, incontrare persone che per scelta o per destino stanno sulla frontiera. Questo è il motivo per cui ci siamo messi sulla strada: perché volevamo capire (almeno un po’) cosa si prova a stare lì, proprio lì”. Gli scout meranesi sono partiti con queste parole nello zaino, la base del “perché” di questa avventura, che ha avuto inizio a Oulx, dove sorge il rifugio Massi, frutto virtuoso del progetto “sotto lo stesso cielo” nato dall’intuito di alcuni volontari della Val di Susa. Qui vengono accolte persone e famiglie che vogliono superare il confine passando da Claviere (a circa 17 chilometri da Oulx). Possono stare 1 o 2 notti e ricevono cena, colazione, vestiti, acqua e buone informazioni per percorrere la strada in maniera più sicura. Elena, Giorgio, Fernando, Silvia e altri testimoni che hanno incontrato e che hanno raccontato loro storie di vita, la loro storia. Dalle loro parole hanno capito che spesso il viaggio di chi migra non si conclude oltre questa frontiera, ma fa soltanto parte di un minuscolo pezzo del percorso (le mete finali possono essere anche Germania o Gran Bretagna o pure più in là).
“Spesso si ignora il sistema e il contesto in cui questo viaggio avviene: le peripezie, gli ostacoli ma anche le buone pratiche che sono sorte nel silenzio e nella buona volontà di alcuni – spiegano – Siamo partiti proprio per incontrare e per percorrere l’asfalto, lo sterrato, i sentieri, i boschi, la strada che negli ultimi anni hanno visto passare migliaia e migliaia di persone come noi, ma con un destino avverso che li ha costretti a scappare, a cercare oltre. Noi abbiamo camminato d’estate, con condizioni pressoché favorevoli. Loro queste strade le camminano sempre: con il sole cocente, con il freddo e la neve, di giorno e di notte. Sempre”. Lungo questa strada gli scout sono poi arrivati a varcare il confine fino a Briançon dove sorge un rifugio gemello “aldilà”, a vedere ancora una volta con i propri occhi e a toccare con le nostre mani cosa può significare accogliere, donare tempo, sperare in un futuro migliore. “Ogni passo fatto di incontri, di storie, di silenzi – concludono – ci avvicinati ancor di più alla consapevolezza che siamo veramente sotto lo stesso cielo”.
E ora il clan “Vento sottile” è tornato nella sua casa, Merano, arricchito di tante risposte a molte domande con le quali si erano messi in viaggio.

Autore: Luca Masiello

Rubriche

Editoriale

Votate!

Vi invito a leggere a pag. 11 il commento scritto da Paolo Valente per la rubrica “Senza Confini”...

Mostra altri
Editoriale
Balconorto

La zucca #1

Prima di fare un focus su una varietà di zucca in particolare alla quale sono molto affezionato, ...

Mostra altri
Balconorto
Senza Confini

L’autonomia degli uni… “SENZA” gli altri

Con una cerimonia al Kurhaus di Merano sono stati ricordati – nella Giornata dell’autonomia del 5...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

La storia della gallina rapita

La cosiddetta “Dekadenz” viennese, ossia il lento ma inesorabile declino della monarc...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Libri

Thöni: l’uomo, prima del mito

Gustav Thöni. Dentro e fuoripistaAutore: J. Christian Rainer Presenta molti motivi di interesse l...

Mostra altri
Libri
Monumenti da Riscoprire

A Bolzano il ricordo di Albin Egger-Lienz

Via Egger-Lienz: la via tra il convento Muri-Gries e il Palazzo Ducale, che dal 1880 era denomina...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Un pugno di colonne sonore per la Merano Pop Symphony Orc...

A Ferragosto la Merano Pop Symphony Orchestra ha presentato nella sua città d’elezione con un con...

Mostra altri
La Scena Musicale
#qui_foodstories

Pesche e yogurt

INGREDIENTI 250 g yogurt bianco naturale o alla pesca,200 ml panna fresca liquida,700 g pesche,60...

Mostra altri
#qui_foodstories
La satira

Mummie

Più di mille mummie, provenienti da ogni angolo del pianeta e richiamate dal 10° congresso mondia...

Mostra altri
La satira