Talenti e passioni

QuiIntervista | 15/12/2022

Qui Intervista ad Amedeo Masetti. Nato a Bolzano nel 1951, da due anni vive a Merano. Sposato con Daniela dal 1979 ha un figlio, Andrea, e due splendidi nipotini. Diplomato perito elettrotecnico è stato per anni responsabile dell’assistenza tecnica di Telecom Italia a livello regionale. Appassionato di pittura, vi si dedica fin da quando aveva 13 anni. Ha partecipato a più di 100 esposizioni, tra personali ed altre mostre. Per 12 anni è stato presidente del gruppo “Amici dell’Arte” di Bolzano. Ama la montagna ed ha arrampicato per quasi 30 anni. Suona anche la batteria.

La cosa che più mi piace di me.

La voglia di fare e la determinazione. 

Il mio principale difetto.

L’ottimismo sfrenato.

La volta in cui sono stato più felice.

Alla nascita di mio figlio.

La volta in cui sono stato più infelice.

Infelicità? Non pervenuta.

L’errore che non rifarei.

Rinunciare a un’occasione.

La persona che ammiro di più.

Chi si impegna per raggiungere i suoi obiettivi. 

Un libro da portare sull’isola deserta.

Vita e opere di Caravaggio.

Il capriccio che non mi sono mai tolto.

Una Porsche Carrera.

L’ultima volta che ho perso la calma.

La perdo ogni volta che incontro la presunzione.

Il colore che preferisco.

Blu cobalto.

Il fiore che amo.

La genziana.

Il mio piatto preferito.

Spaghetti aglio, olio e peperoncino.

Il mio musicista preferito.

Gigi Grata.

Non sopporto…

I furbi.

La qualità che preferisco in un uomo.

La capacità di decidere.

La qualità che preferisco in una donna.

L’intelligenza.

La mia paura maggiore.

Il terremoto.

L’oggetto a cui sono più legato.

La stella di maestro del lavoro.

Il mio motto.

C’è sempre una soluzione.

Il mio più grande rimpianto.

Non aver frequentato l’Accademia delle Belle Arti.

Per un giorno vorrei essere…

Il Presidente del Consiglio.

Nel mio frigorifero non manca mai…

Lo yogurt.

Se fossi un animale sarei…

Un cavallo.

L’ultima volta che ho pregato.

Prego tutte le sere prima di addormentarmi.

Rubriche

Editoriale

Memoria

Com’è noto ai più, il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale, celebrata il 27 genna...

Mostra altri
Editoriale
Senza Confini

L’emergenza non è il freddo ma la mancanza di casa e cura

È quasi un nuovo rito dell’inverno. Tutti gli anni tornano Babbo Natale e la Befana, la neve (poc...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

Laives e l’ospedale di Bolzano

Proprio di fronte all’ingresso del Duomo di Bolzano si trovava l’ospedale di Santo Sp...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Monumenti da Riscoprire

La via dedicata a Sigismund Schwarz

Nei pressi del cimitero comunale vi è una via minore, via Schwarz Sigismund; chi era e cosa fece?...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Il mondo in movimento di Anna Carol con il suo nuovo disco

Anna Bernard, in arte Anna Carol, è una cantante bolzanina che sta calcando le scene ormai da div...

Mostra altri
La Scena Musicale
#qui_foodstories

Polpette di riso

INGREDIENTI 150 gr riso cotto per assorbimento,carote e zucchine,mezza cipolla tritata,semi di cu...

Mostra altri
#qui_foodstories
La satira

Scaramucce

Sembra non finire più la vicenda che vede come protagonisti la cantante pusterese Schackir, il su...

Mostra altri
La satira