La vita a modo mio

QuiIntervista | 25/8/2022

Qui Intervista a Adina Guarnieri, classe 1987. Cresciuta a Egna, ha studiato slavistica, storia dell’arte e conservazione dei beni culturali a Innsbruck e Trento. Lavora come free lance in ambito culturale e ha pubblicato svariati saggi sulla storia dell’Alto Adige nel 20° secolo. Adora l’arte e i gatti, fare birdwatching e andare al mare.

La cosa che mi piace di più di me.
La perseveranza nelle cose a cui tengo.

Il mio principale difetto.
La perseveranza nelle cose a cui non dovrei tenere.

Da bambina sognavo di diventare… 
Pensionata: pensavo fosse un mestiere.

La persona che invidio di più.
I miei gatti, quando suona la sveglia e loro stanno sotto il piumino.

La persona che ammiro di più.
Mia nonna Amalia, che a 90 anni ha ancora molta voglia di guardare avanti.

Un libro da portare sull’isola deserta.
Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust, forse riuscirei a finirlo.

Il capriccio che non mi sono mai tolta.
Un viaggio in Islanda.

L’ultima volta che ho perso la calma.
Sulla ciclabile.

La mia occupazione preferita.
Lo ammetto: il dolce far niente.

Il fiore che amo.
Preferisco le piante grasse.

Il piatto preferito.
La pizza!!! 

Il mio musicista preferito.
Ne ho tanti, ma Neil Young e Syd Barrett sono tra i primi in lista.

Non sopporto…
La musica di Ligabue (scusate…).

La mia paura maggiore.
I ragni: piccoli, grandi, vivi, morti.

Il giocattolo che ho amato di più.
Il mio orsacchiotto Otto. Quando mia mamma lo metteva in lavatrice non mi muovevo dall’oblò.

La massima stravaganza della mia vita.
I gioielli, grandi e appariscenti.

Per un giorno vorrei essere…
La regina Elisabetta.

Nel mio frigorifero non mancano mai…
Burro e acciughe sott’olio.

Se fossi un animale, sarei…
Un germano reale.

Mi sono sentita orgogliosa di me stessa quando…
Mi sono messa in proprio.

Autrice: Caterina Longo

Rubriche

Editoriale

Votate!

Vi invito a leggere a pag. 11 il commento scritto da Paolo Valente per la rubrica “Senza Confini”...

Mostra altri
Editoriale
Balconorto

La zucca #1

Prima di fare un focus su una varietà di zucca in particolare alla quale sono molto affezionato, ...

Mostra altri
Balconorto
Senza Confini

L’autonomia degli uni… “SENZA” gli altri

Con una cerimonia al Kurhaus di Merano sono stati ricordati – nella Giornata dell’autonomia del 5...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

La storia della gallina rapita

La cosiddetta “Dekadenz” viennese, ossia il lento ma inesorabile declino della monarc...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Libri

Thöni: l’uomo, prima del mito

Gustav Thöni. Dentro e fuoripistaAutore: J. Christian Rainer Presenta molti motivi di interesse l...

Mostra altri
Libri
Monumenti da Riscoprire

A Bolzano il ricordo di Albin Egger-Lienz

Via Egger-Lienz: la via tra il convento Muri-Gries e il Palazzo Ducale, che dal 1880 era denomina...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Un pugno di colonne sonore per la Merano Pop Symphony Orc...

A Ferragosto la Merano Pop Symphony Orchestra ha presentato nella sua città d’elezione con un con...

Mostra altri
La Scena Musicale
#qui_foodstories

Pesche e yogurt

INGREDIENTI 250 g yogurt bianco naturale o alla pesca,200 ml panna fresca liquida,700 g pesche,60...

Mostra altri
#qui_foodstories
La satira

Mummie

Più di mille mummie, provenienti da ogni angolo del pianeta e richiamate dal 10° congresso mondia...

Mostra altri
La satira