In via della Vigna i cittadini sono scesi in strada

Attualità | 1/6/2021

Sabato 29 maggio si è svolta una manifestazione civile, pacifica e in assuluta sicurezza, per chiedere al Comune di Bolzano un intervento forte che porti alla riapertura del cancello che da qualche settimana di fatto vieta ai cittadini di accedere, in punta di piedi, al cuneo verde, uno dei più importanti polmoni naturali della città.

In via della Vigna, a due passi dall’omonimo parco giochi e dal cancello contestato, si sono ritrovati in quasi duecento. Tra loro signore anziane, pensionati, bambini, qualche giovane, in sostanza semplici cittadini residenti nel quartiere di Gries ma non solo. Il cuneo verde infatti è a due passi dalle zone più densamente popolate di Bolzano, che per generazioni sono transitate per via della Vigna e via Eisenkeller per fare due passi, la famosa attività motoria che tutti noi abbiamo riscoperto nella sua importanza durante la pandemia. Passeggiare tra i frutteti volgendo lo sguardo a 360° nella conca per migliaia di bolzanini per anni ha rivestito un’importanza fondamentale per molti. Per non parlare del fatto che via della Vigna, prima della sistemazione di un primo cancello nei pressi dell’ospedale, ha rappresentato una stradordinaria opportunità per raggiungere il nosocomio bolzanino a piedi o in bicicletta, evitando di intasare il traffico cittadino con scooter, auto private e – pure – autobus spesso sovraffollati. 

Il secondo cancello posto in via della Vigna di fatto è una sorta di muro innalzato, l’analogia con quello di Berlino è davvero triste, per inibire ai cittadini una parte fondamentale della città. I cittadini del capoluogo altoatesino semplicmente non possono accettare un atteggiamento così miope da parte degli agricoltori della zona (e dei nuovi arrivati nel cuneo verde, stabilitisi in edifici che nulla che hanno a che vedere con i masi storici), è stato il messaggio lanciato dai partecipanti alla manifestazione. Gli organizzatori del presidio hanno anche precisato che la prevista realizzazione di una nuova ciclabile per l’ospedale, che scorrerà a nord dei caseggiati su via Druso, non può essere considerata come una soluzione del problema rappresentato dal divieto di pacifico accesso al polmone verde. Divieto che invece non è stato posto in via Vittorio Veneto, l’unica porta pubblica rimasta sul cuneo verde. 

Il messaggio è stato lanciato forte e chiaro, insomma. L’auspicio ora è che la giunta comunale riesca a far valere i diritti di migliaia di bolzanini, oltre  quelli di qualche decina di agricoltori. 

Rubriche

Editoriale

Festività

Siamo reduci da mesi di festività non condivise. La festa dell’autonomia potrà unirci tutti?

Mostra altri
Editoriale
La Bussola dei Diritti

La polizza decennale postuma

Come funziona questa particolare polizza assicurativa? Ce lo spiega l’avvocato Massimo Mira.

Mostra altri
La Bussola dei Diritti
Balconorto

Peronospora #2

Seconda puntata di Balconorto dedicata alla malattia delle piante denominata Peronospora.

Mostra altri
Balconorto
Senza Confini

Giornata del rifugiato: “Insieme possiamo fare la differe...

Paolo Bill Valente riflette sul dramma dei rifugiati in occasione della giornata mondiale.

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

Sant’Antonio, l’antica cittadella sacra di Laives

Reinhard Christanell ripercorre ancora una volte il passato remoto di Laives.

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Le Pietre di Merano

La città della Belle Epoque si riflette nel ponte della P...

Otto ponti attraversano il Passirio, nella città di Merano. Fra queste otto strutture a più campa...

Mostra altri
Le Pietre di Merano
Monumenti da Riscoprire

To mask or not to mask?

È un dilemma, in questo tempo di pandemia, che si pongono molti. Ma vi è chi non se lo pone, per ...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Bolzanini collezionabili

Ci sono anche alcuni vinili “locali” tra i pezzi più ricercati da coloro che per passione amano c...

Mostra altri
La Scena Musicale
Le Pietre di Bolzano

Bolzano città dell’acqua: rogge e fontane in epoca antica

Ai più sarà capitata sottomano  un’immagine indelebile della Bolzano antica, raffigurante le donn...

Mostra altri
Le Pietre di Bolzano
La satira

Robert Linkshändige

Storie dal Multiverso Esistono infiniti universi paralleli dove le cose non sono del tutto come n...

Mostra altri
La satira