Outbox: arte urbana e comunità

Attualità | 22/4/2021

Il progetto Breathe!, in collaborazione con Young Inside, da questo mese fino a ottobre colorerà alcune delle città altoatesine con delle inedite opere murarie. La realizzazione dei lavori verrà eseguita da 6 artiste e artisti di respiro europeo e internazionale. Gli interventi di street art saranno ospitati a Bolzano, Merano, Bressanone, Laives e Brunico. La prima opera del progetto è in lavorazione in questi giorni a Bolzano, a cura dell’artista Tellas in Via Brennero 8. 

La street art è un linguaggio artistico abbastanza recente e forse anche per questo non ancora così noto, soprattutto nel panorama altoatesino. È proprio partendo da tale presupposto che Anna Carol e Matteo Picelli, conosciuto come Egeon, fondano, nel 2018, il progetto OUTbox. 
OUTbox nasce dalla difficoltà nella realizzazione di opere su facciata all’interno del territorio provinciale. Proprio da tale impedimento i due fondatori decidono di porre come obiettivo primario dell’organizzazione la produzione, realizzazione e curatela di opere d’arte pubblica nel contesto sudtirolese.   Come spiega Anna, OUTbox “è la cartella delle mail che stanno per essere inviate, ovvero dei saperi e messaggi che sono pronti per essere condivisi; allo stesso tempo la parola in sé descrive un qualcosa che sta all’esterno, out, di una scatola, box… per cui se siamo abituati a vedere opere d’arte in un museo o in una galleria, dove la cittadinanza si deve recare per poterne fruire, con OUTbox l’obiettivo è invece andare noi con le nostre opere e i loro messaggi fra le persone”.  
L’attività di OUTbox parte con l’ormai conosciuto murale “Ricorda la bellezza” realizzato da Egeon e situato in Via Roen a Bolzano.  


L’aspetto chiave del loro operato, così come dell’arte urbana, è coinvolgere attivamente la comunità, facendola sentire partecipe e avvicinandola al linguaggio artistico della street art, di cui può essere a sua volta promotrice. 
Con tali propositi nasce il progetto Breathe!, in collaborazione con Young Inside, che da questo mese fino ad ottobre colorerà alcune delle città altoatesine con delle inedite opere murarie. La realizzazione dei lavori verrà eseguita da 6 artiste e artisti di respiro europeo e internazionale. 
Gli interventi di street art saranno ospitati a Bolzano, Merano, Bressanone, Laives e Brunico grazie alla partecipazione dei rispettivi comuni e dal sostegno dell’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia Autonoma di Bolzano. 
La tematica dell’evento è Breathe, ossia respirare, concetto che si collega all’attuale pandemia e che verrà proposto sotto profili diversi a seconda dell’artista.  
Ogni creazione verrà accompagnata da attività di coinvolgimento della comunità, così che l’opera stessa possa essere poi portatrice dei contenuti culturali che animano i luoghi di realizzazione. A tal fine, OUTbox prevede di porre sotto ogni lavoro una cassetta dove tutti possano lasciare la propria opinione rispetto all’opera, in modo da abbattere le barriere tra cittadini e mondo dell’arte. “Perché – afferma Anna – arte è qualcosa di estremamente naturale, e spesso semplice necessità di comunicazione e condivisione”. La prima opera del progetto è in lavorazione in questi giorni dall’artista Tellas in Via Brennero 8 a Bolzano. 

Autrice: Alessandra Pini – COOLtour

Rubriche

Editoriale

I giovani sono il nostro futuro. Aiutiamoli.

Anche in Alto Adige è straordinario lo sforzo economico messo in campo dalla politica per affront...

Mostra altri
Editoriale
La Bussola dei Diritti

Materie prime: costi in aumento

L’aumento improvviso ed esponenziale del costo di alcune materie prime è un effetto, ormai tangib...

Mostra altri
La Bussola dei Diritti
La Città Digitale

Gli algoritmi non hanno colpa

Nell’ultimo numero della “Città digitale” ci eravamo lasciati con questo intento: digitare nei tr...

Mostra altri
La Città Digitale
Senza Confini

Festa dell’Europa: servono passi concreti e solidali

La Festa dell’Europa – 9 maggio – torna a ricordarci che l’Unione non è una gabbia né un costrutt...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

Roghi votivi e il dio Saturno

Per i popoli che ci hanno preceduto, il fattore religioso-magico rivestiva grande rilievo. I comp...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Le Pietre di Merano

Quando Armando Ronca portò un angolo di Hollywood in città

Dell’ingegnere Armando Ronca e di come abbia inciso fortemente nella storia urbanistica ed archit...

Mostra altri
Le Pietre di Merano
Le Pietre di Bolzano

Il palazzo del turismo e la difesa del “moderno”

Parliamo di una nota ancora, dolorosa, per la recente storia architettonica, culturale e sociale ...

Mostra altri
Le Pietre di Bolzano
Monumenti da Riscoprire

In ricordo degli operai Virgilio e Romolo

Il 3 maggio è per Bolzano uno dei giorni in cui si ricordano eventi tragici del “secolo breve”,  ...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

La musica spirituale di Elisa Venturin

Nelle scorse settimane, insieme ad altri dischi di cui ci siamo occupati o comunque ci occuperemo...

Mostra altri
La Scena Musicale
La satira

Ernst von Gewar

Storie dal multiverso Esistono infiniti universi paralleli dove le cose non sono del tutto come n...

Mostra altri
La satira