Conosci la JoyEnJoy?

Attualità | 11/3/2021

Un contest online per tenere sintonizzati e sempre attenti i propri followers, questa l’ultima iniziativa della JoyEnJoy che ha lanciato una sfida sui social per coinvolgere i propri fedeli seguaci, premiando coloro che meglio conoscono le attività proposte dall’associazione nel corso degli anni. Dieci domande, una al giorno, postate alle dodici in punto sul profilo facebook, hanno messo alla prova i diversi partecipanti che si sono sfidati alla ricerca della risposta corretta. I quesiti riguardavano le tante iniziative organizzate dall’associazione, nata nel 2014 con l’obiettivo di realizzare eventi per divertirsi e far divertire. Cinque i suoi fondatori ma molti di più i membri attivi che collaborano in maniera del tutto volontaria alla realizzazione di ogni manifestazione. Feste, spettacoli, sfilate e musical hanno caratterizzato l’attività della JoyEnJoy che ha sempre saputo stupire il proprio pubblico. 
L’associazione, che include al suo interno membri di diverse generazioni e di entrambi i gruppi linguistici, punta sull’intrattenimento a 360 gradi valorizzando il talento di ognuno. Tante le ore trascorse a lezione di canto, ballo o recitazione svolte online in questo periodo di pandemia, con l’obiettivo di perfezionarsi nelle varie discipline per crescere sempre più dal punto di vista artistico e migliorare l’affiatamento del gruppo. Partita con una festa pasquale, diventata poi una piccola tradizione per Salorno, l’associazione ha lavorato con molta dedizione, professionalità ed impegno, facendosi conoscere anche al di fuori dei confini locali. Tra gli spettacoli più importanti, i tre musical “Il Re Leone”, “Mamma Mia” e “C’era una volta un sogno”, un medley di diverse storie Disney, approdato anche al teatro Cristallo di Bolzano. L’associazione ha inoltre organizzato progetti teatrali per ragazzi delle scuole medie ed elementari così da avvicinare e far conoscere il mondo della recitazione e dell’intrattenimento anche ai più giovani, sottolineandone l’aspetto formativo. 
L’ultima iniziativa intitolata “Decenni X caso” è stata realizzata la scorsa estate e ha visto la JoyEnJoy fare un salto nel passato attraversando i decenni con la musica. I protagonisti a bordo di un piccolo furgoncino si sono esibiti in due serate all’aperto prima a Salorno e poi a Egna. Con tutti gli eventi proposti dall’associazione non è stato facile rispondere correttamente a tutte e dieci le domande del contest per aggiudicarsi il titolo di “Realfollower” e vincere una chiavetta Usb targata JoyEnJoy. 
Sono riuscite nell’impresa Adelinda Palella e Sofia Nicolodi. “Da quando la JoyEnJoy è nata abbiamo sempre avuto l’obiettivo di offrire dei momenti di intrattenimento e di svago che potessero arrivare a più persone possibili, senza distinzioni.” si legge sul profilo Facebook dell’associazione, “Quando abbiamo premiato queste due super followers, appartenenti a due generazioni diverse, è stato davvero gratificante. Speriamo di riuscire sempre ad avvicinare e unire persone diverse perché questa è la vera ricchezza.”

In foto principale: in alto, Adelina Palella premiata da Sibille Bazzanella; in basso, Sofia Nicolodi premiata da Alice Caldani

Autore: Erica Nardin

Rubriche

Editoriale

L’ultimo chilometro

Siamo in un’epoca in cui facciamo sempre più fatica a parlare di futuro. Molte sono infatti le in...

Mostra altri
Editoriale
La Bussola dei Diritti

Assegno unico per i figli: è legge

È stata approvata il 30 marzo la Legge che prevede l’assegno unico e universale per i figli: dal ...

Mostra altri
La Bussola dei Diritti
La Città Digitale

Algoritmi e passi predefiniti

Nello scorso numero abbiamo parlato di cosa sono gli algoritmi, soffermandoci su un aspetto centr...

Mostra altri
La Città Digitale
Senza Confini

“Non neghiamo ai nostri ragazzi presente e futuro”

Il tempo del Covid sarà ricordato a lungo da tutti e in modo particolare da coloro che hanno subi...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

La chiesetta di San Pietro

Simbolo della città, tanto da apparire nello stemma comunale, la chiesetta di San Pietro – chiama...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Le Pietre di Bolzano

La Via Crucis sul Monte Calvario del Virgolo a Bolzano

In tutta l’Europa cattolica, fra il XVII e il XVIII secolo, vennero istituite le Vie Crucis per r...

Mostra altri
Le Pietre di Bolzano
Le Pietre di Merano

Un superarchitetto per creare l’ippodromo più importante ...

Per più di un secolo il nome di Merano in tutto il mondo è stato associato, per molti, al suo ipp...

Mostra altri
Le Pietre di Merano
Monumenti da Riscoprire

La scultura di via Einstein

Segno dell’impegno del Comune di Bolzano anche per far apprezzare l’opera di artisti, locali e no...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

La Spritz Band e il suo doppio

Andrea Maffei e la sua Spritz Band non se sono stati con le mani in mano e hanno pubblicato nelle...

Mostra altri
La Scena Musicale