Nuovo polo scolastico in arrivo

Attualità | 5/5/2022

Dopo anni di attese, è arrivato il via libera al nuovo polo scolastico di San Giacomo. Insieme al complesso scolastico, che ospiterà cinque sezioni tra scuola italiana e tedesca, sorgerà anche una nuova mensa, una biblioteca e una microstruttura per i piccoli. Si completa così la riqualificazione complessiva di una zona che ospita già il teatro e il palazzetto dello sport. I lavori inizieranno tra poche settimane.

“Un grande e importante traguardo per la nostra città”. È con queste parole che il sindaco di Laives Christian Bianchi ha commentato il via libera della Provincia al finanziamento da quattro milioni di euro che contribuiranno a realizzare il nuovo polo scolastico elementare in lingua italiana e tedesca di San Giacomo. Una prima tranche da 1,5 milioni verrà versata entro la fine di quest’anno, mentre i restanti 2,5 milioni entreranno nelle casse del Comune entro il 2023.
Un’opera pubblica di grande interesse che la comunità aspettava da quasi cinque anni, e che ora potrà finalmente vedere la luce dopo numerosi ritardi: come comunicato dall’amministrazione, nelle prossime settimane verrà consegnato il cantiere, mentre durante il periodo estivo partiranno i primi lavori di abbattimento e di costruzione della scuola provvisoria, grazie all’ausilio di container. Solo successivamente si procederà con la demolizione completa della vecchia scuola.
“Il percorso è stato lungo e i colloqui tantissimi. Non è stato semplice far comprendere alla provincia che Laives aveva diritto ad un aiuto per questa importante opera, così come non lo è stato impegnarsi per la modifica della legge provinciale. Ma il risultato ottenuto è importantissimo”, ha spiegato Bianchi attraverso i propri canali social, certificando la solidità dell’asse di collaborazione tra giunta locale e provinciale.
I lavori sono stati affidati alla fine di marzo alla ditta Lovisotto di Treviso che ha vinto la gara d’appalto indetta negli scorsi mesi. Il nuovo complesso scolastico permetterà di rispondere alle nuove esigenze demografiche e ai nuovi programmi didattici della frazione, inserendosi in un quadro di opere e di cantieri che andranno a modificare e arricchire il centro durante i prossimi anni. Questo anche in vista della crescita futura della popolazione scolastica di San Giacomo e Laives, più volte sottolineata dall’amministrazione locale. All’interno del nuovo polo saranno presenti cinque sezioni, tra scuola italiana e tedesca, che potranno contare su tutte le aule accessorie necessarie. Due gruppi linguistici che non saranno più separati ma che godranno allo stesso tempo della propria autonomia e di diversi concetti didattici riuniti sotto lo stesso tetto, anche in senso simbolico. “Oltre alla costruzione della nuova scuola, verrà realizzata anche una nuova mensa, una biblioteca e soprattutto una microstruttura per bambini da 0 a 3 anni, completando così la riqualificazione complessiva di una zona molto importante, dove c’è già un bellissimo teatro ed il palazzetto dello sport”, prosegue Bianchi. Si tratta di un polo che presenterà nuovi spazi per svolgere attività didattiche e che darà nuovo lustro edilizio al quartiere.
Ma l’attenzione dei progettisti si è riversata anche sull’impatto ambientale e sostenibile dell’opera, sia per quanto riguarda gli aspetti costruttivi sia per quanto concerne gli impianti tecnici. La scuola verrà realizzata secondo i requisiti previsti da CasaClima School. La certificazione di qualità comprende numerosi criteri che vanno dall’efficienza energetica, alla scelta ecologica dei materiali da costruzione fino al comfort degli spazi interni.

Autore: Alexander Ginestous

Rubriche

Editoriale

La politica come impegno civile. Ricordando Lionello Bert...

Nei giorni scorsi quando è scomparso Lionello Bertoldi, già senatore e presidente emerito dell’An...

Mostra altri
Editoriale
Balconorto

Risparmio di acqua

Finalmente piove… e il governo non c’entra! Le perturbazioni del 30 aprile e del 1 maggio non han...

Mostra altri
Balconorto
Senza Confini

Un referendum per abolire (o mantenere) il referendum

Quanti sanno che domenica 29 maggio la popolazione altoatesina sarà chiamata ad esprimersi con un...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

La grande processione del 1887

Tutti conoscono il celebre dipinto esposto nella chiesa parrocchiale di Laives raffigurante la pr...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Libri

Il ‘700 a Bolzano, in un dialogo

LA BOLZANO DI LEONHARDAutore: Massimo Leonardo Prandini “Bellissimo testo, davvero perfetto in og...

Mostra altri
Libri
La Scena Musicale

Jörg Zemmler e il piano bar, ovvero: sfuggire alle classi...

Jörg Zemmler, artista multiforme e multimediale che ha la sua base tra Siusi e Vienna, è da parec...

Mostra altri
La Scena Musicale
#qui_foodstories

Treccia dolce

INGREDIENTI 200 g di farina manitoba300 g di farina 00 100 g di zucchero90 g di burro1 uovo9...

Mostra altri
#qui_foodstories
La satira

Südtirol Arena

Inizieranno a breve i lavori per il completamento del nuovo stadio Druso, che verrà denominato “S...

Mostra altri
La satira