Diamo una seconda vita ai nostri oggetti

Attualità | 9/3/2023

Oggetti strani, oggetti antichi, oggetti piccoli o grandi: nelle case di tutti noi ci sono vari tipi di cose affascinanti, che però sono abbandonate nelle cantine o magari nascoste nei cassetti, inutilizzate da tempo. Vi è mai capitato di acquistare un oggetto e di utilizzarlo una sola volta?

è qui che entra in gioco COOLtour e la sua “cosoteca”, la biblioteca delle cose, dove è possibile portare e prendere in prestito qualsiasi tipo di oggetto presente in loco. Se, per esempio, avete acquistato un utensile per fare un lavoro preciso e poi lo avete messo da parte e da tempo ormai non lo utilizzate più, potete portarlo a COOLtour e sicuramente qualcun altro troverà il modo di dargli nuova vita. Se al contrario vi capita di passeggiare per via Sassari proprio davanti alla vetrina di COOLtour e un oggetto in particolare, tra quelli esposti, attira la vostra attenzione, potete entrare e quell’oggetto sarà vostro, per il tempo dell’utilizzo o per sempre! Il funzionamento della cosoteca è molto simile a quello del bookcrossing, presente già da anni a COOLtour, ma, al posto dei libri, qui i protagonisti dello scambio sono utensili di varia natura. Le cose che vengono donate sono messe a disposizione della comunità ed è possibile prenderle in prestito per un breve periodo e poi restituirle alla cosoteca oppure tenerle per sempre. Al momento, oltre a essere presenti giochi da tavolo, borse, rulli da pittura, orologi e altri oggetti di uso comune, ci sono moltissimi utensili interessanti dal punto di vista storico, come ad esempio una latta che si usava un tempo per andare a prendere il latte, una vecchia videocamera, un walkman e addirittura una lampada a olio. Unici requisiti degli oggetti è che siano in buone condizioni, funzionanti o comunque riutilizzabili nella loro funzione principale, estetica o con una nuova connotazione creativa. è possibile portare e prendere gli oggetti durante gli orari di apertura di COOLtour, in via Sassari 13B, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 15 alle 17, dal lunedì a venerdì. Sono apprezzate le offerte per sostenere questo servizio sul territorio e per supportare le tante azioni sul territorio che l’Associazione La Strada-der Weg, di cui COOLtour fa parte, svolge sul territorio provinciale. Buttare via utensili, considerati ormai vecchi e in disuso, è un vero peccato, si rischia di perdere un pezzo importante della storia e, ancora più grave, si getta una testimonianza di come si viveva in passato, privando così le nuove generazioni di una percezione più accurata dello stile di vita delle generazioni precedenti. è un’iniziativa di sostenibilità, che va ad arricchire gli scambi tra gli abitanti di Don Bosco e abitua ad un concetto di riciclo. 

La cosoteca riprende il concetto di swap shop che è presente anche negli esempi più famosi di Manhattan e Roma. Nella Capitale ad esempio c’è una piccola bottega in viale Libia dove si scambiano abiti, calzature, borse dei migliori stilisti – da Gucci a Chanel, da Vuitton a Hermès, da Chanel a Chloé – che nei negozi non si troverebbero perché vintage o fuori commercio. La nuova cosoteca di Bolzano non si limita ai capi firmati d’abbigliamento, come detto, ma prova a ridare vita ad oggetti d’ogni tipo, partendo dall’idea che prendendo in prestito un oggetto, si venga a contatto con la sua storia e che si inneschi uno scambio umano, oltre che materiale.

Autrice: Sarah Sartoretto COOLtour

Rubriche

Editoriale

Cutro

Anche noi del profondo nord abbiamo seguito sui media il drammatico naufragio in Calabria, che è ...

Mostra altri
Editoriale
Balconorto

Petricore

Non piove. Tuttora niente piogge in vista. Ci aspettano giornate asciutte e soleggiate. Giovedì s...

Mostra altri
Balconorto
Senza Confini

Post-pandemia: diamo ai giovani le chiavi del futuro

Tre anni fa in questi giorni il lockdown. Strade deserte, scuole e chiese chiuse, paura. Le ordin...

Mostra altri
Senza Confini
Monumenti da Riscoprire

La via dedicata all’artista Albrecht Dürer

Tra le vie minori della zona produttiva vi è via Albrecht Dürer, pittore e incisore germanico nel...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Cinque ragazzi bolzanini alla corte della Disco Music

Quello della Disco Music è un mondo molto complesso, basta aprire l’ottimo volume uscito per Hoep...

Mostra altri
La Scena Musicale
La satira

Rifugiopoli

“Le Dolomiti sono Patrimonio Unesco e, proprio per questo motivo, tutta l’umanità deve avere il d...

Mostra altri
La satira
#qui_foodstories

Sfere di polenta

Ingrdienti 500 g di polenta istantanea500 g di lenticchie precotte500 g di spinaci freschiSale Pr...

Mostra altri
#qui_foodstories
Te Ricordet... Laives

La visita del prefetto Podestà

Sua Eccellenza Agostino Podestà era prefetto di Bolzano dal febbraio 1940, XVIII dell’era fascist...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
La Città Digitale

Due chiacchiere con… l’intelligenza artificiale

Negli ultimi tempi hanno preso piede in maniera esponenziale alcune nuove tecnologie legate all’i...

Mostra altri
La Città Digitale