Pole: dai campionati al circo

Attualità | 25/11/2021

Doppio oro mondiale, ex concorrente di Amici di Maria de Filippi e performer circense, Alex Aufderklamm, ci racconta la sua passione, i suoi obiettivi e la sua carriera nella pole sport.

Qual è la storia della tua passione?
Ho iniziato all’età di sei anni con la danza. Da adolescente mi sono dedicato alle discipline aeree: tessuti e pole sport. Ho iniziato con le gare e mi sono appassionato sempre di più. Nel 2019 a Montreal, durante un campionato internazionale di pole, ho scoperto il circo grazie a un artista del Cirque du Soleil: Saulo Sarmiento. Mi ha ispirato a intraprendere questo percorso, ho cercato una scuola e sono arrivato all’Accademia Circo Vertigo, che mi ha permesso di approfondire tutte le discipline del circo contemporaneo.

Il circo è sempre stato nei tuoi piani?
Al circo non avrei dato un euro a livello di prospettive. Non l’ho mai considerato un’opzione valida, ma dopo aver conosciuto l’artista del Cirque l’ho rivalutato ed è stata una scoperta spettacolare: ho capito che questo è il mio. Nel mondo dello spettacolo le cose ti capitano un po’ a caso: ti succede di essere nel posto giusto con la persona giusta che ti fa spiccare il volo.

Quali sono le discipline sulla pertica?
Io ho sposato la IPSF — International Pole Sport Federation, la federazione più grande che al momento gestisce la disciplina sulla pertica a livello agonistico. Ha dettato le denominazioni delle varie discipline: pole sport per le competizioni tecniche, artistic pole per le performances, ultra pole per freestyle e la parapole, il rispettivo delle paralimpiadi. C’è poi il circo vero e proprio: il palo cinese, qui gli elementi sono più estremi. Ora mi sto specializzando in questo e da un paio d’anni sto approfondendo il palo aereo.

Che progetti hai in mente?
Ho fatto la mia prima produzione autonoma Eclipsis insieme a una troupe di professionisti. Il 2 novembre è andato in onda la puntata di un nuovo programma su TV8 Game of Talents in cui sarò un performer. Il Cirque du Soleil è uno dei miei obbiettivi principali, è ciò che mi ha dato la spinta per iniziare in questo ambito. L’altro obiettivo è quello di portare i trick estremi del palo cinese sul palo aereo.

Quali gli obiettivi raggiunti che senti più rappresentativi?
Ho avuto il piacere di vincere due ori mondiali nel 2018 in pole sport e artistic pole. L’altra big hit della mia breve carriera è la partecipazione ad Amici.

Quando c’è stata la transizione da agonismo a circo?
Non c’è stato nessun passaggio netto per me essi si fondono. A me piace lavorare a livello tecnico, mi ispira apprendere elementi tecnici di difficoltà molto elevata, mi ripropongo di continuo nuovi record da battere come nell’agonismo. Tutti i giorni mi spingo fuori dalla mia comfort zone e vado verso l’estremo perchè è tramite esso che si raggiungono gli obiettivi. Nella vita si può scegliere di seguire una strada asfaltata, ma se si vuole arrivare in vetta bisogna scalare.

Un consiglio per intraprendere una strada non comune come la tua?
Il mio motto: “Be curious, be positive, be unstoppable.” Sono tre costanti molto importanti che ti spingono a perseguire i tuoi obiettivi a partire dalle piccole cose e dalla consapevolezza che niente e nessuno ti deve fermare.

Autrice: Anna Michelazzi COOLtour

Rubriche

Editoriale

Ostinazioni ed abbagli

Siamo fatti per guardare avanti. Possiamo osservare dove poggiamo i nostri piedi, quello che sta ...

Mostra altri
Editoriale
La Bussola dei Diritti

Modifiche alla servitù di passaggio

La vicenda oggetto di analisi riguarda il proprietario di un terreno il cui accesso è possibile a...

Mostra altri
La Bussola dei Diritti
Senza Confini

Non c’è libertà senza responsabilità

Per capire quanto sia importante la vaccinazione per contenere il coronavirus e per limitarne le ...

Mostra altri
Senza Confini
Balconorto

E’ arrivato il letargo

Mi sono affezionata all’inverno perché sento che è vero, non come l’estate che vola via e sembra ...

Mostra altri
Balconorto
Te Ricordet... Laives

Laives e i suoi primi curati

Fino all’inizio del XVIII secolo, era un prete della parrocchia di Bolzano a prendersi cura delle...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Monumenti da Riscoprire

La targa dedicata alla figlia di Dostoevskij

Fresca di… ! È da pochi giorni, dal 10 novembre, che nel maestoso complesso del Grieserhof, nell’...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

Storie senza ma: “Donne in Jazz” contro la violenza alle ...

Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne: un gruppo di musicist...

Mostra altri
La Scena Musicale
#qui_foodstories

I Piduni di Felice

INGREDIENTI Per 8 persone:1 Kg farina 00110 g strutto270 ml acqua80 ml vino bianco secco10 g sale...

Mostra altri
#qui_foodstories
La satira

Santa Luis is coming to town

Cosa ci fa Luis Durnwalder travestito da Babbo Natale? “In una vera democrazia,” ha dichiarato “d...

Mostra altri
La satira