Green Mobility: “L’Alto Adige pedala”

Attualità | 8/4/2021

Il Comune di Laives rinnova la sua partecipazione al progetto “L’ Alto Adige Pedala” promosso da Green Mobility per incentivare gli spostamenti quotidiani in bicicletta. Ecologici e sani, saranno un’occasione, per i più fortunati, di vincere i premi in palio. 

Green Mobility, il progetto che si occupa di mobilità sostenibile in regione, rilancia anche quest’anno, insieme a STA – Strutture Trasporto Alto Adige, il ciclo-concorso altoatesino. Dopo il successo della prima edizione invernale “L’Alto Adige Pedala con i guanti”, conclusa a gennaio e alla quale hanno partecipato circa mille persone, per un totale di 154.621 km percorsi sfidando le basse temperature, torna, insieme alla bella stagione, il concorso a premi dedicato a chiunque possieda una bicicletta e abbia voglia di fare movimento con un occhio di riguardo all’ambiente. L’iniziativa è parte di una più ampia serie di azioni e misure – unite sotto al nome #AltoAdigesaltainsella – a favore della mobilità ciclistica previste dal Dipartimento di Mobilità provinciale. Per partecipare occorre registrarsi sul sito dedicato (www.altoadigepedala.bz.it) e inserire, on line o tramite applicazione per smartphone, i chilometri percorsi. Tutti coloro i quali avranno pedalato per almeno 100 chilometri nel periodo dal 20 marzo al 30 settembre 2021 parteciperanno all’estrazione finale dei premi del mese di novembre. Ad aderire sono i singoli cittadini, sia come “ciclisti liberi” sia come parte della squadra di organizzatori locali, tra cui Comuni, scuole, università, organizzazioni e associazioni, come FIAB – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Diverse le attività speciali collegate all’iniziativa per continuare a motivare i cittadini a muoversi in bicicletta, come ad esempio: “Vai anche tu in bici al lavoro”, “Pedala coi guanti anche tu” e “Prova una e-bike anche tu”. L’obbiettivo a lungo termine, da percorrere su un piano decennale, è quello di rendere l’Alto Adige una regione modello per la mobilità alpina sostenibile.

Autrice: Ana Andros – COOLtour

Rubriche

Editoriale

I giovani sono il nostro futuro. Aiutiamoli.

Anche in Alto Adige è straordinario lo sforzo economico messo in campo dalla politica per affront...

Mostra altri
Editoriale
La Bussola dei Diritti

Materie prime: costi in aumento

L’aumento improvviso ed esponenziale del costo di alcune materie prime è un effetto, ormai tangib...

Mostra altri
La Bussola dei Diritti
La Città Digitale

Gli algoritmi non hanno colpa

Nell’ultimo numero della “Città digitale” ci eravamo lasciati con questo intento: digitare nei tr...

Mostra altri
La Città Digitale
Senza Confini

Festa dell’Europa: servono passi concreti e solidali

La Festa dell’Europa – 9 maggio – torna a ricordarci che l’Unione non è una gabbia né un costrutt...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

Roghi votivi e il dio Saturno

Per i popoli che ci hanno preceduto, il fattore religioso-magico rivestiva grande rilievo. I comp...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Le Pietre di Merano

Quando Armando Ronca portò un angolo di Hollywood in città

Dell’ingegnere Armando Ronca e di come abbia inciso fortemente nella storia urbanistica ed archit...

Mostra altri
Le Pietre di Merano
Le Pietre di Bolzano

Il palazzo del turismo e la difesa del “moderno”

Parliamo di una nota ancora, dolorosa, per la recente storia architettonica, culturale e sociale ...

Mostra altri
Le Pietre di Bolzano
Monumenti da Riscoprire

In ricordo degli operai Virgilio e Romolo

Il 3 maggio è per Bolzano uno dei giorni in cui si ricordano eventi tragici del “secolo breve”,  ...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

La musica spirituale di Elisa Venturin

Nelle scorse settimane, insieme ad altri dischi di cui ci siamo occupati o comunque ci occuperemo...

Mostra altri
La Scena Musicale
La satira

Ernst von Gewar

Storie dal multiverso Esistono infiniti universi paralleli dove le cose non sono del tutto come n...

Mostra altri
La satira