Al Kunstforum si gioca in casa con l’arte

Attualità | 2/6/2022

Gli anniversari vanno festeggiati degnamente e quello del Kunstforum Unterland merita una celebrazione particolare, visto che quest’anno il vivace spazio d’arte della Bassa Atesina festeggia i 25 anni dalla sua fondazione. Per l’occasione viene quindi proposta una mostra molto particolare, che metterà a confronto due generazioni di artisti: quella dei padri, artisti affermati come Gotthard Bonell, Robert Bosisio e Christian Reisigl e i loro figli Johannes Bosisio, Jonas Reisigl ed Elias Bonell.

L’intento è indagare le strade percorse dal genio creativo in una generazione, quella dei giovani, che è cresciuta a contatto diretto con l’arte. Essere figli d’arte può essere un’eredità pesante, che qui sembra voler esser affrontata in maniera giocosa – non a caso l’invito è una specie di cruciverba in cui si incontrano i nomi degli artisti.
Spiegano gli organizzatori: “25 anni equivalgono più o meno a una generazione: per questo motivo i membri fondatori Gotthard Bonell, Robert Bosisio e Christian Reisigl, ormai tutti pittori affermati, presenteranno una ricca selezione di opere provenienti dal loro vasto corpus artistico. I soggetti comprendono temi e stili a loro particolarmente vicini dal volto umano al corpo, dagli interni ai paesaggi.”
Guardando invece ai lavori dei figli: Johannes Bosisio, che ha studiato presso le accademie di Berlino e Londra, nella mostra presenta sia studi più vecchi che opere totalmente nuove, per un’arte che si muove in equilibrio tra l’elemento naturale e l’aspetto tecnico, metallico.
Jonas Reisigl ha appositamente realizzato per la mostra una serie di sette dipinti ad olio di piccolo formato, che si basano su fotogrammi di diversi film. Elias Bonell ha intrapreso invece un percorso professionale completamente diverso, lontano dall’arte, nel campo tecnico. Da bambino e giovane adulto, tuttavia, si è occupato spesso dell’incisione.
Cosa può aspettarsi il pubblico da una mostra di questo genere? Rispondono gli organizzatori: “Sicuramente un forte respiro intergenerazionale, una sorta di incontro tra Baby Boomers e Generazione Y e la rara opportunità vedere le opere di questi artisti vicine, valutando la manifestazione e l’evolversi di un genio creativo e una ricerca artistica nel tempo.”

Info:
Mostra “Bonell/Bosisio/Reisigl x2”
Inaugurazione: 4.6.2022, ore 20
Fino al 18.06. Orari: mar-sa, 10 – 12 e 16-18. Kunstforum Unterland, Egna. Ingresso libero e gratuito.

Rubriche

Editoriale

Non è mai troppo tardi

Devo un molteplice ringraziamento ad una nostra affezionata lettrice, che nei giorni scorsi mi ha...

Mostra altri
Editoriale
La Città Digitale

L’intelligenza artificiale non è ancora tra noi

Stiamo assistendo ad una nuova ondata di articoli sensazionalistici sul tema dell’intelligenza ar...

Mostra altri
La Città Digitale
Senza Confini

Come la brace sotto la cenere

In questi giorni trent’anni fa si concludeva una delle fasi di sviluppo della (pacifica) conviven...

Mostra altri
Senza Confini
Te Ricordet... Laives

La “schmutzige Laives” e “Großbolzano”

Se le vie del Signore sono – a quanto si dice – infinite, quelle del duce erano quantomeno lastri...

Mostra altri
Te Ricordet... Laives
Libri

Tre noir in salsa bolzanina

Forse parlare di una scuola bolzanina del genere poliziesco è prematuro rispetto alle consolidate...

Mostra altri
Libri
Monumenti da Riscoprire

Il “largo” dedicato a Giovanni Palatucci

Sono in molti – tra cittadini e stranieri, transitando per il “Largo Giovanni Palatucci” pe...

Mostra altri
Monumenti da Riscoprire
La Scena Musicale

The Sound: i ricordi beat di Fausto Manfrini

In questo numero facciamo un salto nel tempo di quasi sessant’anni, scandagliando nella memoria d...

Mostra altri
La Scena Musicale
La satira

La stagione del traffico

È tornata la stagione del traffico a Bolzano, la città che punta sul turismo dei giorni di pioggi...

Mostra altri
La satira
Balconorto

La zeolite

La zeolite o zeolite cubana è un minerale, una roccia sedimentaria, formatosi milioni di anni fa ...

Mostra altri
Balconorto